[parentesiquadre], associazione culturale – editoriale

[parentesiquadre] è un’associazione culturale, senza scopo di lucro, finalizzata alla promozione del pensiero critico attraverso la produzione e il finanziamento di prodotti editoriali online come giornali, riviste e podcast. Nasce infatti dall’esperienza virtuosa de Il Pitagorico, libero periodico online di critica politica e sociale, la cui missione è sempre stata quella di spronare il moribondo e lottizzato dibattito politico cittadino attraverso l’ausilio del pensiero critico e indipendente, elemento imprescindibile per una comunità pensante, intellettualmente libera e quindi politicamente autonoma.

A Il Pitagorico si affiancheranno L’Apertura, la nuova rivista d’opinione e confronto politico generazionale a respiro nazionale, e zerodominante, il nuovo podcast settimanale. [parentesiquadre] non ha scopo di lucro e si pone come obiettivo quello di stimolare il dibattito e il confronto, soprattutto fra i ventenni e i trentenni di questo territorio, nonché di ribadire l’importanza del pensiero critico come unico strumento per l’indipendenza dell’individuo in quanto essere pensante a cui fornire gli strumenti e gli spazi necessari affinché tutto questo avvenga.

La critica affinché le cose migliorino; il dibattito affinché le idee si muovano; il confronto affinché le menti si elevino

La nuova rivista

L’Apertura nasce come rivista d’opinione e confronto politico tra ragazzi e ragazze della città di Crotone, ma i contributi provenienti dai corregionali sparsi un po’ ovunque nel Paese saranno ben accetti proprio perché, come suggerisce anche il nome, alla base di tutto c’è l’apertura verso ogni tipo di estrazione e formazione politica e accademica. Ci dovrà comunque essere un pensiero (politico), una visione minimamente consolidata delle cose che accadono. Per intenderci, non saranno i benvenuti coloro i quali tendono ad interpretare la politica, e ad affacciarsi al dibattito, con lo spirito tipico dei senza pensiero, di chi commenta i trend del momento quasi perché si sente obbligato dagli altri che lo fanno, tendendo quindi ad emulare goffamente il pensiero altrui (spesso di quelli che blastano, che vogliono sentirsi migliori) anziché esprimerne uno proprio. Presuntuosi senza costrutto che come iene si accaniscono contro il nemico comune e del momento, facile da attaccare, perché così fanno gli altri.

Non è una questione di classismo o di presunta superiorità, quanto più banalmente una semplice distinzione tra chi ha un pensiero proprio, al di là del suo colore politico e ideologico, e chi invece finge di averne uno. E i senza pensiero, che sgomitano per farsi largo all’interno dell’agone politico in quanto miseri arrampicatori sociali, sono la negazione del pensiero critico e del confronto libero che è fondato sulle idee e sull’autonomia intellettuale.

L’Apertura si pone dunque l’obiettivo di ospitare sulle sue pagine quante più visioni differenti possibile, ancora meglio se agli antipodi, così da stimolare la discussione tra gli autori stessi e in modo particolare tra i lettori, quindi fra quei ragazzi che vivono e patiscono il deserto del pensiero critico, dell’opinione ponderata volta all’affermazione di principi etici e del confronto tra visioni, idee e background diversi. Il target è comunque eterogeneo; L’Apertura è aperta a tutti.

Il podcast

zerodominante è la vera novità di questo nuovo progetto culturale – editoriale. Sebbene i podcast non siano nati proprio ieri, negli ultimi tempi stanno uscendo sempre di più dalla nicchia degli appassionati, di cui fa parte lo scrivente, e si stanno allargando e affermando come alternativa ai classici media creando quindi un genere a sé. Esiste la figura del podcaster – che non necessariamente coincide con quella del conduttore radiofonico tradizionale – proprio come quella del blogger; e in America proliferano gli show (approfondimenti, inchieste giornalistiche, dibattiti, letture di editoriali ecc) distribuiti esclusivamente su piattaforme di podcasting come Spotify, Appple Podcast, Google Podcast, Spreaker ecc. Sono diverse le testate giornalistiche internazionali (e nazionali) che stanno puntando su contenuti simili, proprio per la versatilità a cui si presta lo strumento. Ascoltare un podcast è semplice, (si spera) coinvolgente e non richiede particolari momenti di pausa (a differenza della lettura): è possibile riprodurlo mentre si fa jogging, si cucina, si porta fuori il cane ecc. Insomma, la potenza e il fascino della radio ritornano prepotentemente in forme alternative ma ugualmente incisive.

Anche per questo la necessità di dar vita a zerodominante (l’inconsistenza sopra di noi) è diventata sempre più impellente: uno show settimanale di 15 minuti in cui si discuterà di politica locale e nazionale, si leggeranno editoriali e si rifletterà a 360 gradi su tutto ciò che caratterizza il dibattito politico. Nel tempo, chiaramente, ogni cosa prenderà forma per come deve. E’ tutto in costante evoluzione, proprio come il pensiero che distingue un uomo dall’altro e di conseguenza l’uomo dall’animale.

[paentesiquadre] è un’associazione culturale che si prefigge l’obiettivo di promuovere il pensiero critico attraverso il finanziamento e la produzione dei prodotti editoriali di cui sopra, ma non solo: incontri, dibattiti pubblici e confronti col mondo associativo e civico saranno il cuore pulsante del progetto. Stimolare dunque la partecipazione di tutti (giovani e meno giovani, non ci sono limiti di età) e in tutte le forme (sul web attraverso la scrittura, i giornali e la voce, e dal vivo con incontri mirati alla creazione di un dibattito pubblico critico e partecipato).

Ogni iscritto all’associazione culturale [parentesiquadre] riceverà a casa la “tessera socio” valida un anno. Oltre a quello di creare un gruppo di interessati, lo scopo principale del tesseramento è il finanziamento dei siti internet, nonché un modo per sostenere la stampa dei materiali – come la tessera stessa, ma non solo: uno dei progetti riguarda la stampa del giornale cartaceo – e l’associazione in sé. La quota d’iscrizione è di 15€ ed è possibile versarla tramite PayPal compilando l’apposito form raggiungibile cliccando qui. Anche gli autori saranno tesserati a [parentesiquadre].

Crotone, 25 febbraio 2019

HANNO GIÀ ADERITO

Annunci